1- Visitare la città ideale del Rinacimento Pienza

1.Visitare la città ideale del Rinacimento: Pienza

Pienza, legata al nome di Enea Silvio Piccolomini, che nel 1458 divenne Papa con il nome di Pio II. Il pontefice incaricò l’architetto fiorentino Bernardo Rossellino di dare nuova vita al borgo. Il risultato fu un progetto di città mirabile per razionalità degli spazi, delle proporzioni e del decoro, ben lontana dall’atmosfera di disordine che solitamente dominava nei borghi medievali.

2- Raggiungere a piedi la Cappella di Vitaleta

2.Raggiungere a piedi la Cappella di Vitaleta

Questa piccola Cappella, incorniciata tra due filari di cipressi, per quando piccola e sperduta tra i campi della Val d’Orcia è diventata la protagonista dei paesaggi più conosciuti al mondo. La troverete tra Pienza e San Quirico d’Orcia percorrendo la Strada Provinciale 146 di Chianciano.

3- Fotografare il boschetto di cipressi

3.Fotografare il boschetto di cipressi

Il gruppo di cipressi in mezzo alle colline spoglie di san Quirico d’Orcia, ha suggerito ogni sorta di leggenda, anche se la sua storia e legata al “roccolo” di caccia, ovvero un boschetto creato dai cacciatori per attirare gli uccelli.

4- Visitare Piazza delle Sorgenti a Bagno Vignoni

4.Visitare Piazza delle Sorgenti a Bagno Vignoni

La Piazza delle Sorgenti, al centro del borgo di Bagno Vignoni, è occupata da una grande vasca medievale, dove l’acqua sgorga dalla sorgente termale e fumiga lentamente, creando un’atmosfera fiabesca.

5- Contemplare l’Abbazia di Sant’Antimo

5.Contemplare l’Abbazia di Sant’Antimo

Ci si arriva attraverso una bellissima strada panoramica che si dirama tra vigneti, oliveti, verdi colline, e casali isolati qua e là. L’abbazia di Sant’Antimo è il più importante monumento romanico della Toscana.

6- Godere delle terme naturali di Bagni di San Filippo

6.Godere delle terme naturali di Bagni di San Filippo

Un luogo magico che potrà rigenerare l’anima e il corpo per chi vorrà immergersi in queste acque che scendono dal Monte Amiata.

7- Ammirare il panorama in cima alla Rocca di Radicofani

7.Ammirare il panorama in cima alla Rocca di Radicofani

Situata nei pressi della Via Francigena, la Rocca da più di mille anni domina tutto il territorio compreso fra il Monte Cetona, la Val d’Orcia e il Monte Amiata. Dalla cima si gode di un panorama spettacolare.

8- Presidiare la Fortezza di Montalcino

8.Presidiare la Fortezza di Montalcino

La fortezza, costruita dai senesi a partire dal 1361,in pochi anni acquisì una vera e propria funzione militare, e per questo fu dotata di torri e cinta muraria. Il primo castellano fu, nel 1368, Francesco Sozzini, accompagnato da trentadue balestrieri.

9- Perdersi nel verde degli Horti Leonini a San Quirico d’Orcia

9.Perdersi nel verde degli Horti Leonini a San Quirico d’Orcia

La vita, gli interessi, i viaggi di Diomede Leoni, nato nel 1514, hanno sicuramente ispirato la creazione degli Horti leonini, i meravigliosi giardini visitabili a San Quirico d’Orcia, oggi conosciuti in tutto il mondo.

10- Scoprire il Museo del Teatro Popolare Tradizionale Toscano di Monticchiello

10.Scoprire il Museo del Teatro Popolare Tradizionale Toscano di Monticchiello

Il Museo, allestito all’interno di un antico granaio, si trova a Montichiello, frazione di Pienza. Qui si racconta l’esperienza del teatro popolare tradizionale, tramandato di generazione in generazione e legato alle stagioni. L’intera struttura si allontana dagli schemi consueti degli allestimenti museali.